Il nostro scopo

L'Associazione internazionale dei giornalisti religiosi (IARJ) esiste per sostenere i giornalisti che si occupano di religione in tutto il mondo. La nostra missione è quella di:

  • Costruire un corpo professionale rispettato e una rete di giornalisti in grado di approfondire la comprensione della religione al di là dei confini nazionali.
  • Fornire una fonte attendibile sulle religioni del mondo
  • Contribuire a dialoghi significativi sulla fede
  • Diventare una risorsa indispensabile per i giornalisti di tutto il mondo che si occupano di religione.
  • Sostenere i nostri membri che devono affrontare discriminazioni e recriminazioni.

Cosa ci guida

Sappiamo che la trasparenza, l'umiltà, l'integrità, l'equità e l'eccellenza sono fondamentali per raccontare la religione. Il ruolo di una stampa libera e indipendente è fondamentale per la salute e il benessere delle nazioni e dei loro popoli, indipendentemente dalla loro forma di governo. Il diritto a una stampa libera è fondamentale per la nostra libertà. Occuparsi di questioni religiose non dovrebbe essere pericoloso.

Un giornalismo accurato e indipendente incentrato sul ruolo della religione nella nostra vita individuale e collettiva è fondamentale per la comprensione personale, comunitaria e globale. La IARJ riunisce giornalisti di tutto il mondo per collaborare, cooperare e imparare gli uni dagli altri.

La nostra storia

Fondazione

Tutto è iniziato con l'idea di riunire i giornalisti di tutto il mondo che si occupano di temi religiosi, lavorando insieme in uno spirito di rispetto reciproco per imparare gli uni dagli altri. Per prepararci, abbiamo trascorso quasi tre anni tenendo cinque corsi-dialoghi di sei settimane con più di 200 scrittori di religione di 90 nazioni. Abbiamo visitato altre centinaia di persone in tutto il mondo per conoscere le loro idee e raccomandazioni.

Il Centro Bellagio sul Lago di Como, in Italia
Il Centro Bellagio
I membri fondatori della IARJ in posa contro una parete esterna del Bellagio Center
I membri fondatori della IARJ davanti al Centro Bellagio

Nel 2012, la IARJ ha tenuto il suo primo incontro presso il centro della Fondazione Rockefeller a Bellagio, in Italia. Più di 30 giornalisti religiosi provenienti da 23 nazioni si sono riuniti per condividere le loro esperienze. Insieme abbiamo creato la più grande, la più diversificata e la prima organizzazione veramente globale al servizio dei giornalisti che si occupano di temi legati alla fede e al credo.

Impatto e risultati

Dalla nostra fondazione, la IARJ è cresciuta fino a diventare la principale rete di giornalisti religiosi esperti e premiati in tutto il mondo. Continuiamo a offrire alcune delle risorse più complete per i giornalisti internazionali che si occupano di religione.

Risorse

La IARJ ha migliorato le competenze di centinaia di giornalisti impegnati nella copertura di notizie religiose attraverso lo sviluppo di risorse di dati sulla religione, la formazione del settore, le linee guida etiche, gli incontri e i dialoghi e le collaborazioni con organizzazioni affini.

Abbiamo promosso l'eccellenza, l'istruzione e l'innovazione nel giornalismo religioso attraverso borse di studio, borse di studio, sovvenzioni e premi.

GlobalPlus

La IARJ ha prodotto e distribuito otto importanti panoramiche su questioni internazionali critiche nel campo della religione. Questo progetto, intitolato GlobalPlus, è stato co-sponsorizzato dall'ARDA e scritto da giornalisti globali che sono tra i migliori studiosi nel loro campo. Oltre a risorse di alta qualità e durature per i giornalisti religiosi, ne abbiamo fornite anche per gli educatori, gli studenti, i responsabili politici e il pubblico in generale.

Conferenze

Ad oggi, la IARJ ha tenuto 11 conferenze in 9 Paesi, coinvolgendo più di 200 giornalisti provenienti da oltre 50 nazioni. Ogni evento è stato organizzato da un comitato di giornalisti originari della regione ospitante.

Membri chiave

Consiglio di amministrazione

La nostra organizzazione è diventata la più grande e affidabile associazione di scrittori di religione a livello mondiale grazie a un modello di leadership che esemplifica il rispetto e la dignità reciproci. Il nostro consiglio direttivo e il nostro staff sono giornalisti di spicco provenienti da tutti i continenti.

Peggy Stack, Direttore esecutivo (Stati Uniti)

Foto di Peggy Stack dal St Lake Tribune
Alla IARJ

Peggy è stata uno dei membri fondatori della IARJ. In qualità di direttore esecutivo, facilita la comunicazione tra il consiglio e i comitati, aiuta a organizzare le conferenze e guida le iniziative di raccolta fondi.

Sfondo

Peggy Fletcher Stack è una giornalista veterana di religione per il Salt Lake City Tribune nello Utah, negli Stati Uniti. È stata assunta al Tribuna nel 1991 per occuparsi delle varie fedi dello Utah, in particolare del mormonismo. Peggy ha parlato di perdono con l'arcivescovo Desmond Tutu, è quasi svenuta in attesa del Dalai Lama, ha digiunato con i musulmani durante il Ramadan e ha raccontato 50 Conferenze generali semestrali consecutive dell'LDS.

Ha vinto decine di premi per la scrittura religiosa. Il suo team al Tribune ha vinto un Pulitzer nel 2017. Viaggia spesso in giro per il mondo per lavoro.

Collegamenti

Uday Basu, Presidente del Consiglio di amministrazione (India)

Alla IARJ

Uday Basu è stato associato per molti anni alla leadership di Lo Statistaè un importante quotidiano inglese dell'India fondato da un giornalista britannico, Robert Knight, nella seconda metà del XIX secolo. È ampiamente rispettato in tutto il mondo per la sua esperienza nel campo della religione.

Sfondo

Uday ha iniziato come reporter junior a Lo Statista nel 1979. Nel corso degli anni, ha servito il giornale in diverse funzioni, scrivendo migliaia di articoli, notizie e analisi su diversi argomenti, tra cui religione e politica. Alla fine è diventato redattore coordinatore, la posizione numero 2 dopo il direttore, per diversi anni fino al suo pensionamento nell'agosto 2020. Ora scrive editoriali per un altro importante giornale dell'India orientale, La Posta di Orissa.

Endy Bayuni, membro del Consiglio di fondazione e ex direttore esecutivo (Indonesia)

Foto professionale di Endy Bayuni
Alla IARJ

Endy Bayuni è un membro fondatore della IARJ e ha ricoperto il ruolo di direttore esecutivo dal 2016 al 2021. Come membro del comitato di dialogo della IARJ, contribuisce all'organizzazione di eventi di discussione online.

Sfondo

Endy è un giornalista esperto e affermato, che scrive spesso di politica indonesiana, affari esteri, sviluppo economico, Islam e media. Ha lavorato per molti anni per il Jakarta Post in vari ruoli giornalistici, tra cui quello di redattore capo della pubblicazione. Endy ha scritto anche per Reuters dal 1984 al 1991.

È membro del consiglio di amministrazione di diverse organizzazioni non governative, tra cui la Partnership for Governance Reform Indonesia, Nature Conservancy Indonesia e l'Institute for Policy Analysis of Conflict. Nel 2020 è entrato a far parte dell'Oversight Board indipendente di Facebook (Meta).

Endy ha ricevuto diverse borse di studio per il giornalismo, tra cui quella di Senior Fellow presso l'ufficio dell'East-West Center di Washington, la Nieman Fellowship presso l'Università di Harvard e la Jefferson Fellowship presso l'Università delle Hawaii.

Pedro Brieger, membro del Consiglio di amministrazione (Argentina)

Pedro Brieger in strada
Sfondo

Pedro Brieger è un giornalista e sociologo argentino che lavora in radio e in TV da oltre 30 anni. È direttore di NODAL: Noticias de América Latina y el Caribe (Notizie dall'America Latina e dai Caraibi) ed editorialista della rete di informazione C5N. Pedro è anche professore all'Università di Buenos Aires e autore di numerosi libri e articoli su religione e politica.

Collegamenti

David Crumm, redattore web (Stati Uniti)

David Crumm seduto alla scrivania con un computer portatile. Sullo sfondo ci sono scaffali pieni di libri.
Alla IARJ

In qualità di membro del Consiglio, David Crumm contribuisce alla gestione del sito web della IARJ. È il principale redattore ed editore di articoli e altri contenuti del sito.

Sfondo

David Crumm è conosciuto a livello nazionale da giornalisti e autori che si occupano dell'impatto della religione, della spiritualità e delle questioni interculturali sul nostro mondo. Per oltre 30 anni, David ha scritto di questi argomenti principalmente per giornali americani. Ha scritto in Europa, Medio Oriente e Asia.

Nel 2007, David è passato dai quotidiani a co-fondare il sito web Leggere lo spirito rivista online e casa editrice. Il lato editoriale di questa attività è poi diventato Front Edge Publishing. Entrambi Leggere lo spirito e Front Edge Publishing coprono un'ampia gamma di argomenti, tra cui la diversità religiosa e culturale, il caregiving, la leadership, la storia, i film, le vacanze e la pacificazione. Oggi David continua a essere editore e cofondatore di entrambe.

David è senior fellow di diverse università e organizzazioni non profit, tra cui la University of Michigan Knight-Wallace Journalism Fellowship e l'East-West Center di Washington DC. È anche un innovatore nel campo delle connessioni professionali tra giornalisti e autori e ha creato un modello del Michigan per la messa in rete dei comunicatori professionisti.

Collegamenti

Prince Charles Dickson, membro del Consiglio di amministrazione (Nigeria)

Il principe Charles Dickson su sfondo rosso
Alla IARJ

In qualità di membro del consiglio di amministrazione della IARJ, il principe Charles Dickson supervisiona l'apprendimento e la condivisione delle conoscenze sul giornalismo religioso nell'Africa subsahariana.

Sfondo

Prince Charles Dickson ha un'esperienza decennale nei media, nelle politiche pubbliche, nella psicologia e nella pratica dello sviluppo. È un editorialista e ha lavorato come reporter, corrispondente e redattore, scrivendo e contribuendo a numerose storie rivoluzionarie.

Negoziatore e arbitro di grande esperienza, il Principe Carlo è certificato in religione e politica globale, genere, gestione e analisi dei conflitti e risoluzione dei conflitti interreligiosi. Visita diversi college e istituti come persona di riferimento per gli studi sui conflitti. Parla Yoruba, Ibo, Hausa, inglese e francese.

Oltre alla IARJ, il Principe Carlo è membro e socio di un ampio spettro di organismi professionali. Ha diversi progetti e consulenze in corso con ONG, ONG, CBD, FBO, governi statali e loro agenzie. Il Principe Carlo è il capogruppo dell'iniziativa nigeriana Tattaaunawa Roundtable e l'esperto di peacebuilding del progetto PeaceDirect, con sede a Londra.
Il Principe Carlo si è laureato all'Università di Jos, alla prestigiosa Accademia Umanitaria di Harvard e all'Università del Texas. Inoltre, ha conseguito un dottorato in psicologia (politica e sviluppo umano) presso la Georgetown University, gestita dai gesuiti, a Washington DC.

Collegamenti

Jelena Jorgačević Kisić, Vicepresidente (Serbia)

Alla IARJ

Jelena Jorgačević Kisić è stata rappresentante regionale per l'Europa della IARJ dal 2020 al 2022. Dal 2022 è vicepresidente del consiglio della IARJ. È particolarmente attiva nella commissione concorsi della IARJ, che gestisce il Premio Piazza Grande di giornalismo religioso.

Sfondo

Jelena è giornalista del settimanale di Belgrado Vreme. A VremeSi occupa principalmente di argomenti legati alla religione, all'istruzione e ai diritti umani. Jelena pubblica anche testi su altri media nazionali ed esteri. Ha vinto diversi premi giornalistici nazionali per i suoi articoli.

Presso la Facoltà di Scienze politiche di Belgrado, Jelena ha completato gli studi universitari e ha conseguito un master. Ha poi completato un master biennale in Studi religiosi presso l'Università di Erfurt in Germania. Attualmente, Jelena sta conseguendo il dottorato presso l'Università di Regensburg in Germania.

Jelena ha organizzato e partecipato a numerose conferenze e dibattiti sui rapporti tra religione, società e Stato, religione e media e dialogo interreligioso. È presidente dell'organizzazione non governativa Forum for Religion, Media and Culture of Remembrance. Jelena è stata anche borsista KAICIID nel 2020.

Collegamenti

Indeewari Amuwatte, membro del Consiglio di amministrazione (Sri Lanka)

Alla IARJ

Indeewari fa parte del consiglio direttivo della IARJ. In una precedente rubrica per la IARJ, ha descritto i suoi valori di giornalista: "I giornalisti hanno un ruolo importante e massiccio da svolgere non solo nella risoluzione dei conflitti basati sulla religione, ma soprattutto nella prevenzione di tali conflitti. Possiamo e dobbiamo prendere l'iniziativa per garantire che le storie che raccontiamo non indeboliscano una comunità o ne esaltino un'altra. Non dobbiamo ferire indebitamente individui di fede diversa o essere il motivo per cui viene instillato l'odio verso una comunità o le persone di una certa fede. Essere un giornalista richiede una grande responsabilità nei confronti della società, delle comunità e degli individui".

Sfondo

Indeewari è un'emittente televisiva con sede a Colombo, nello Sri Lanka. Da 16 anni si occupa degli affari dello Sri Lanka, dalle fasi finali della guerra civile, terminata nel 2009, agli sviluppi più recenti in campo economico, politico, religioso e di riconciliazione. Ha iniziato come reporter a Channel One MTV (NewsFirst), poi è passata ad ART Television per otto anni e ora collabora con Ada Derana. Conduce un talk show settimanale in cui si confronta con opinionisti, accademici, esperti e politici per approfondire questioni che riguardano la vita di tutti i giorni.

Jonah Mandel, membro del Consiglio di fondazione (Israele)

Colpo di testa di Jonah Mandel
Alla IARJ

Jonah Mandel è stato un membro fondatore della IARJ e attualmente fa parte del nostro consiglio direttivo. Collabora all'organizzazione di conferenze, organizza dibattiti regionali e supervisiona il lavoro dei vari comitati.

Sfondo

Jonah Mandel è un reporter in lingua inglese dell'agenzia di stampa francese AFP a Gerusalemme, dove ha coperto Israele e i territori palestinesi negli ultimi dieci anni. In precedenza, è stato reporter di religione per il quotidiano Il Post di Gerusalemme. Jonah è nato in Canada e ha trascorso la maggior parte della sua vita in Israele.

Collegamenti

Douglas Todd, Membro del Consiglio di amministrazione fondatore e Past Chair (Canada)

Foto professionale di Douglas Todd
Alla IARJ

Membro fondatore della IARJ, Douglas Todd è stato presidente dal 2015 al 2021. Rimane attivo nel consiglio di amministrazione e ha partecipato a 10 delle 11 conferenze della IARJ.

Sfondo

Douglas Todd è un giornalista e autore altamente qualificato, specializzato in migrazioni globali, religione, etica e diversità. Scrive principalmente per il Vancouver Sun, Notizie Postmedia e Servizio Notizie sulla Religione (Washington, D.C.).

Come autore ed editore, Douglas ha pubblicato tre libri di successo, di cui il più recente è Cascadia: l'utopia sfuggente - Esplorare lo spirito del Pacifico nordoccidentale.

Douglas ha vinto un premio per un libro e 34 premi giornalistici ed è stato selezionato per altri 40 riconoscimenti. Ha ricevuto diverse borse di studio, tra cui la Jack Shadbolt Fellowship in the Humanities della Simon Fraser University, della durata di otto mesi, e un dottorato onorario dalla Vancouver School of Theology. Tiene spesso conferenze in Canada e in tutto il mondo.

Collegamenti

Personale

Elisa Di Benedetto, Direttore generale (Italia)

Elisa Di Benedetto seduta in macchina con una macchina fotografica
Alla IARJ

Elisa Di Benedetto è membro fondatore della IARJ e attualmente ne è il direttore generale.

Sfondo

Appassionata di comunicazione in tutte le sue forme, Elisa è giornalista freelance e scrittrice con sede nel nord-est d'Italia. Le sue aree di interesse includono le questioni interculturali e interreligiose, le migrazioni, le comunità musulmane in Italia, la diversità e il dialogo interreligioso.

È membro del Consiglio di amministrazione e del Consiglio direttivo della Joint Learning Initiative on Faith and Local Communities. Tra i suoi incarichi precedenti figurano quello di Project Manager presso la IARJ e di formatrice presso l'International Center For Journalists (ICFJ).

Elisa ha raccontato dall'Afghanistan e dal Libano e negli ultimi anni ha lavorato anche come mediatrice linguistica e culturale con i rifugiati.

Già beneficiaria della Henry Luce Fellowship a Washington DC, è membro della rete Global Exchange on Religion in Society (GERIS) dell'UE e della EU Alumni Initiative. Interviene regolarmente a conferenze ed eventi su giornalismo e religione, migrazione e questioni interreligiose.

Elisa si è laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna (Italia) e ha conseguito un Master post-laurea in Peacekeeping and Security Studies presso l'Università RomaTre (Italia).

Collegamenti
Ann Worley appoggiata a un muro, con lo sguardo rivolto alla telecamera

Ann Bell Worley, vicedirettore generale (USA)

Alla IARJ

Ann Bell Worley sviluppa contenuti per il nostro sito web.

Sfondo

Ann Bell Worley è una comunicatrice veterana. Ann è una scrittrice e redattrice di Houston con un passato di formazione teologica e ministero. È autrice di due libri per bambini e di altre pubblicazioni in ambito religioso e genitoriale, oltre che di una vasta gamma di pubblicazioni.

Ann ha conseguito un Bachelor of Music in Church Music presso la Baylor University e un Master of Divinity presso il George W. Truett Theological Seminary. Dopo la formazione in seminario, ha servito come pastore associato presso la Woodland Baptist Church di San Antonio e come residente pastorale presso la Wilshire Baptist Church di Dallas, per poi tornare alle sue radici nella Chiesa episcopale.

Molti dei suoi scritti recenti si concentrano sulle sfide di crescere un bambino con problemi medici. Potete trovare altri lavori di Ann e la storia della sua famiglia sul suo sito web: www.graycoloredglasses.com.

Collegamenti

Larbi Megari, redattore arabo (Algeria)

Larbi Megari in posa davanti a un paesaggio urbano
Alla IARJ

Larbi Megari contribuisce a dirigere, gestire e modificare i contenuti pubblicati su questo sito web.

Sfondo

Larbi Megari è uno studioso che scrive sull'interazione tra religione e media in un contesto accademico. Oltre che per la IARJ, scrive occasionalmente per altri siti web di media e organizzazioni, come l'Association of Religion Data Archives (ARDA), il Media Diversity Institute e la Televisione algerina.

Larbi ha conseguito una laurea in psicologia e un diploma applicato in commercio internazionale presso l'Università di Algeri in Algeria. Successivamente ha conseguito un Master of Arts in Comunicazione di massa presso la London Metropolitan University in Inghilterra e un dottorato in Scienze dell'informazione e della comunicazione presso l'Università di Tours in Francia. Larbi ha ottenuto la certificazione di conoscenza della lingua inglese dall'Università di Cambridge in Inghilterra.

Collegamenti

Martin Davis, specialista delle comunicazioni (Stati Uniti)

Martin Davis in polo blu con le braccia conserte
Sfondo

Martin è un giornalista professionista di Washington D.C. da oltre 20 anni. Di recente è stato redattore della pagina delle opinioni per The Stella della Libertà giornale di Fredericksburg, Virginia.

Martin ha pubblicato il suo primo libro nel 2022, intitolato 30 giorni con gli allenatori delle scuole superiori americane. I suoi scritti sono apparsi nella rivista Christian Science Monitor, Filantropia, Rivista PGA Tour, U.S. News & World Reporte molti giornali in tutto il Paese. Gli interessi attuali di Martin includono il ripristino della società civile nelle comunità locali e l'importanza di preservare e rafforzare l'istruzione pubblica tradizionale.

Collegamenti